Chi siamo - la famiglia Bulferetti

Famiglia Andrea Bulferetti

L'evoluzione dell'imprenditoria

La storia di Andrea Bulferetti e della sua famiglia è, a Ponte di Legno, è una storia imprenditoriale concentrata nel settore dell’ospitalità, in tutti i suoi aspetti. E lo snodarsi di questa storia è emblematica dell’evoluzione che il settore ha avuto in una località che si è progressivamente imposta come punto di riferimento del turismo italiano ed internazionale: il piccolo paese con i suoi alberghetti e le case di montagna è diventato una stazione turistica di primo livello, sia in estate che in inverno, una di quelle località che “fanno notizia”. Andrea Bulferetti e la sua famiglia sono l’immagine di questa evoluzione. Nella conduzione dello storico Hotel Mirella, sorto nel 1974 ed erede delle vecchia pensione Mirella, appartenuta al nonno Omobono e condotta da sua moglie Luigina, Andrea Bulferetti ha saputo esprimere al meglio la sua naturale inclinazione verso una gestione dell’albergo personalizzata nel rapporto con il cliente ma, al tempo stesso, super-professionale. Con la lungimiranza di chi non subisce le novità ma le vuole precorrere, ha cominciato ad ampliare e diversificare la sua attività: sono così venuti l’Hotel Dolomiti al Passo del Tonale ma anche il Centro Congressi del Mirella, per far sì che anche il turismo congressuale avesse una struttura adeguata; l’Osteria Pietra Rossa a Sant’Apollonia, dove la strada si inerpica verso il Gavia e dove si viene travolti, a tavola e non solo, dai sapori della montagna; la Mountain Brasserie Nazionale, un antico bar trasformato in locale di tendenza nel cuore di Ponte di Legno. Dal 2004, la famiglia Andrea Bulferetti – papà, mamma Gina e cinque figli, Stefano, Luigi, Paola, Bonny e Marco – si è dedicata, con l’entusiasmo di sempre, al settore immobiliare, con una scelta ben precisa: offrire qualcosa di diverso, dove il bello si fondesse con l’unicità, dove la genialità del progetto si potesse esprimere, in maniera inconfondibile, stagliandosi sullo sfondo di un panorama naturale già di per sé straordinario. Una scelta che avrebbe sicuramente circoscritto l’offerta ad un target ben definito ma che, nel tempo, ha originario gioielli abitativi come Villa Lucini, Villa Susy e, da ultima, Villa Al Doss. E altri ne seguiranno, nel solco di quella filosofia-Bulferetti che vuole offrire residenze d’autore attraverso le quali il rapporto con il cliente è personalizzato sulla base di servizi ‘total home’, in un lusso fatto di qualità e sostanza.